Party Senza Barriere

Il progetto Party Senza Barriere intende realizzare uscite ed esperienze di tipologie differenti per il tempo libero delle persone con disabilità, ma in un’ottica di integrazione, e mettere in rete i loro famigliari e le realtà del territorio che a vario titolo si occupano di disabilità.

Party Senza Barriere

Mission

Party senza Barriere è un progetto per il tempo libero delle persone con disabilità. Consiste in un calendario di uscite e attività per divertirsi: ascoltare musica (concerti, pomeriggi musicali, musical), assistere a incontri sportivi (calcio, pallavolo, basket…), partecipare a eventi e iniziative territoriali, fare gite fuori porta (città d’arte, musei, mostre, parchi…).

Come nasce il progetto

Sercop gestisce dal 2008 il Servizio di trasporto per persone con disabilità residenti nei Comuni di Arese, Cornaredo, Lainate, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho e Settimo Milanese. Il servizio accompagna quotidianamente gli utenti verso le strutture educative, formative, socio-sanitarie, nei centri di cura e riabilitazione, luoghi di lavoro. Il viaggio è un momento relazionale, e la sua qualità è essenziale affinché il trasporto sia un servizio che risponde alle esigenze e alle attese delle persone che lo utilizzano. Sono importanti le persone che guidano e accompagnano, i mezzi attrezzati, l’organizzazione dei tragitti, la composizione degli equipaggi.

Dal contatto quotidiano fra gli utenti, i loro familiari, il personale impegnato, la struttura di coordinamento di Sercop e delle cooperative che realizzano il servizio, sono nati stimoli e domande per estendere il trasporto anche a momenti informali di svago e di aggregazione.

Il progetto Party senza Barriere - avviato nel 2012 - ha subito riscosso un forte interesse ed entusiasmo perché risponde proprio al bisogno di avere qualcosa di speciale da fare al di fuori dei servizi diurni frequentati e l’adesione è da subito stata massiccia. Le famiglie apprezzano l’iniziativa, danno suggerimenti per altre uscite, magari più adeguate alle possibilità e alle passioni dei loro figli. Anche alcuni educatori di centri del territorio dimostrano interesse e chiedono di coinvolgere persone con disabilità che non usufruiscono del servizio trasporto Sercop e che quindi non erano stati originariamente invitati.

Party senza Barriere ha già attivato diversi attori del territorio e prevede il progressivo e continuo coinvolgimento di una rete ampia di partner per la diffusione e la sensibilizzazione, rete alla quale di volta in volta partecipano associazioni e cooperative sociali, istituti scolastici, realtà culturali del territorio.

Party Senza Barriere grazie anche al contributo di ASL Mi1 propone un fitto calendario di uscite per assistere a incontri sportivi (calcio, pallavolo, basket…), per visite culturali (città d’arte, musei, mostre…) e naturalistiche (parco naturale, cascina didattica…), per musica (pomeriggi musicali, ingressi in studi radiofonici…) e per puro divertimento (parchi a tema…).

NOTA BENE - per tutte le attività e le uscite:

  • sono a disposizione (gratuitamente) i pulmini attrezzati del Servizio Trasporto di Sercop (coop. Serena, Il Grappolo e CSS);
  • i parenti e gli amici sono invitati a partecipare attivamente alle uscite facendo l’accompagnatore. Tuttavia, se nessuno della famiglia potesse accompagnare il famigliare con disabilità, la rete di operatori di Party Senza Barriere (personale dei pulmini e/o educatori qualificati e/o volontari) provvederà ad accompagnare ed assistere il Vostro caro;
  • i posti riservati ai disabili presso le strutture di destinazione (soprattutto partite e concerti) sono disponibili fino ad esaurimento, pertanto non possiamo garantire l’effettiva partecipazione qualora la struttura abbia già raggiunto il “tutto esaurito”;
  • gli ingressi agli eventi sono solitamente gratuiti sia per il disabile che per l’accompagnatore. Ove indicato, possono essere richiesti dalla struttura/organizzazione di destinazione biglietti d’ingresso a carico del disabile e/o dell’accompagnatore (tipicamente per eventi musicali);
  • Vi invitiamo a telefonarci e/o a scriverci tutte quelle attenzioni e indicazioni da seguire con la persona con disabilità che partecipa alle uscite affinché queste siano esperienze gratificanti e piacevoli.


Il progetto è stato lanciato ufficialmente a settembre 2013 tramite un finesettimana di aggregazione e festa che ha visto per l’occasione la partecipazione di oltre 20 realtà locali del III settore riunite per la prima volta e di più di 100 persone con disabilità e i loro familiari oltre che di cittadini del rhodense.

Ultima modifica: 01 giugno 2018