• Città Metropolitana - Progetto RiCA
    Città Metropolitana - Progetto RiCA
  • Oltreiperimetri
    #OLTREIPERIMETRI
  • Party Senza Barriere
    Party Senza Barriere
  • icon-area-minori
    AREA MINORI e FAMIGLIA
  • icon-area-disabili
    AREA DISABILI
  • icon-area-anziani
    AREA ANZIANI
  • cloud_shadow
    AREA INCLUSIONE SOCIALE
  • icon-area-sociale
    AREA SERVIZI SOCIALI di BASE

Piano territoriale giovani rhodense

Giovani e Lavoro questi i temi di cui si occupa " DISTR-ATTI” - il piano territoriale  per i giovani del rhodense finanziato da Regione Lombaria (DDUO n. 1258/15 e n. 6057/15) 

I DISTR-ATTI

distratti

Nel 2015 Regione Lombardia ha promosso un bando per la presentazione di piani di lavoro annuali sovracomunali sulle politiche giovanili: il Piano territoriale rhodense, presentato dai Comuni del distretto insieme ad altri partner pubblici e privati, ha ricevuto un contributo di 100.000 euro.

Il tema centrale del progetto, i cui destinatari sono i giovani da 18 a 30 anni, è quello dell’accesso al lavoro, sia a livello formativo che di inserimento occupazionale.

Le principali sfide che il piano intende affrontare sono da una parte il coinvolgimento dei giovani nella ricerca attiva e nella “creazione” dei posti di lavoro (per esempio attraverso formule innovative come il “co-working”), dall’altra un contatto più diretto ed efficace col sistema delle imprese, finalizzato alla produzione di circoli virtuosi che aumentino l’occupazione giovanile.

Nell’ottica di favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro, ancora fortemente contratto a causa della crisi economica e di una ripresa molto incerta, sono previste le seguenti attività da realizzare entro il prossimo dicembre 2016:

  • costruzione di un portale internet che favorisca la partecipazione giovanile e la circolazione delle informazioni relative al mondo del lavoro;
  • selezione di 9 giovani che contribuiscano allo sviluppo del piano di comunicazione e alla diffusione di informazioni utili sulle opportunità esistenti;
  • organizzazione di workshop formativi, con il coinvolgimento delle imprese del territorio, per l’apprendimento di nuove competenze e la creazione di contatti diretti tra domanda e offerta;
  • realizzazione di una app per la promozione dei servizi al lavoro di AFOL;
  • coordinamento e ampliamento della rete degli enti e soggetti coinvolti a vario titolo.

Come prima azione del Piano, Città Metropolitana promuoverà il proprio sistema di certificazione delle esperienze, consentendo ai giovani di valorizzare le esperienze informali (per esempio di volontariato) all’interno del proprio curriculum, nel percorso di ricerca di un impiego.

La durata del contributo regionale è annuale, ma il neocostituito tavolo degli Assessori alle politiche giovanili ha intenzione di promuovere – anche in stretta collaborazione con gli altri Assessorati – una serie di strategie integrate, in una prospettiva temporale più ampia, cercando anche nuove sinergie e canali di finanziamento. In sostanza il Piano rappresenta una possibile “start-up” per la costruzione e il consolidamento di una regia distrettuale degli interventi rivolti a questa fascia della popolazione.

 “DISTR-ATTI” è promosso da: Azienda Speciale Consortile per i servizi comunali alla persona SERCOP, Comuni di Rho, Arese, Cornaredo, Lainate, Pero, Pregnana Mil.se, Pogliano Mil.se, Settimo Mil.se, Vanzago, Città Metropolitana, AFOL (Agenzia per la Formazione, l’Orientamento e il Lavoro), Fondazione Politecnico, Università Cattolica, cooperative sociali La Fucina, GP2 Servizi e Koinè, associazioni Barabba’s Clowns, El Pueblo, Piccola Fucina dell’Arte, Frequenze Creative, Feedback, Semeion, Street Art Academy, The Circle Project, Punto Groove.

 

Ultima modifica: 04 aprile 2016